Travel

Parigi con bambini

Ici c’est Paris


State pensando ad un weekend a Parigi, una delle capitali più belle del mondo, con i vostri bimbi? Niente Paura! Noi ci siamo appena stati in missione con Volagratis.com e abbiamo preso nota di tutto quello che abbiamo fatto per potervi offrire una piccola guida della città e permettervi di organizzare al meglio la vostra vacanza in famiglia! 🙂


Inizio col dirvi che abbiamo preferito fare un weekend lungo, altrimenti avremmo fatto e visto davvero poco 🙂 siamo quindi partiti il venerdì mattina per arrivare poi in albergo intorno alle 14. Come posizione abbiamo scelto un hotel davvero molto carino nel 9th Arr. a Saint George, Hotel des 3 Poussins, la nostra camera era una tripla in un mansarda arredata davvero con gusto!

GIORNO 1

Salire al secondo piano della Tour Eiffel. Attività che avevamo prenotato  per le 16 ma che ci è stata cancellata per via delle manifestazione che c’erano in quei giorni, ma è un attività assolutamente da fare con i bambini, perchè la vista toglie il fiato da lassù. 

Crociera sulla Senna. Ho prenotato questa attività pensando semplicemente che a Chloe sarebbe piaciuto salire sul battello e invece è stata una vera e propria sorpresa! I biglietti che avevo acquistato non avevano orario e siamo saliti a bordo ad un orario davvero strategico! Dopo essere saliti sulla Tour Eiffel vi consiglio infatti di fare la crociera, il punto d’imbarco si trova proprio sotto la torre, per questo vi raccomando di fare queste due attività insieme perché vi potete spostare a piedi. La crociera dura un’ora e vi assicuro che passerete un’ora a dire: “Guarda! Guarda là!”.  Noi siamo arrivati giusto in tempo quando la Tour Eiffel si è illuminata per la notte, uno spettacolo bellissimo sia per grandi che piccini. Navigare sulla Senna è stato davvero una bella sorpresa, ci torneremo sicuramente! 


Carrousel sotto la Torre Eiffel. Chiamate anche Manège, tutti i bambini impazziscono per queste giostre antiche in giro per la città. Solitamente si trovano proprio fuori dalle metro. Le più belle sono quelle sotto la Tour Eiffel,  Sacré Coeur, Jardin du Luxembourg, Champs de mars, Place d’Italie, Place du Père Chaillet, Square Récollets. Un giro per tutta la famiglia è d’obbligo. 


Cena da 21 Martorell. Una delle creperie più buone a Parigi, a pochi passi dal nostro albergo, dove potrete gustarvi un’ottima galette con hamburger e funghi e per i più piccoli una galette con prosciutto e uova. Il locale è piccolino, ha al max una 20ina di posti con un’atmosfera molto familiare.

GIORNO 2

Sveglia comoda per le 9, colazione e via.

Jardin des  Plates.Uno dei principali parchi della città al cui interno quattro gallerie del Museo Nazionale di storia naturale, un orto botanico e uno zoo. Ha quattro accessi diversi quindi è molto comodo da raggiungere. Questa area è perfetta per i bambini dai 3-4 anni in su. Dopo una passeggiata nel parco, Chloe ha voluto cominciare il giro alla Galleria di Paleontologia ed Anatomia comparata che è disposta su due piani. Al piano terra ci sono gli scheletri degli animali esistenti e nelle teche le varie parti anatomiche. La collezione di animali è davvero vasta, dai più piccoli al più grandi! Chloe è rimasta molto affascinata. La parte bella è al primo piano, dove ci sono le ricostruzioni dei dinosauri tra cui la testa di un T-Rex, un triceratopo, un mammut, ed una tigre dai denti a sciabola. Siamo rimasti in un questa galleria senza tempo circa un’ora.


Zoo. Oltre agli scheletri Chloe ha voluto vedere lo zoo, uno dei più antichi in assoluto, aperto nel 1794. Lo zoo, come le varie gallerie ha un prezzo d’ingresso. All’interno si può ammirare la storicità del luogo  che è stato conservato nonostante gli anni. Nello zoo ci cono più di 180 specie di animali da tutto il mondo, tra cui le pantere di neve e i panda rossi dalla Cina. Ai vostri bimbi piaceranno sicuramente anche i rettili che si possono osservare da molto vicino! 

Grande galleria dell’evoluzione, il Museo della Mineralogia e dell’antologia, queste le altre gallerie che potete trovare all’interno de Jardin des Planes 🙂


Giardini di Lussemburgo. Qui traspare tutto il rispetto che i parigini hanno per il bene comune. Il giardino è immacolato con le aiuole curate, le fontane pulite, le sedie ad uso comune per chi vuole rilassarsi o leggere un libro e sentirsi parte adi una corte regale. Chloe ha apprezzato tanto anche il laghetto con le barchette 🙂 e si è divertita a cercare i pesci.  



Per arrivare ai Giardini di Lussemburgo, si può passare per Rue Clovis (che è in salita ma con degli scorci meravigliosi) e per Place du Panthéon dove si può ammirare il Pantheon nella sua grandezza. Per una breve sosta, la brasserie Les Arènes ( 16 Rue Linné) è perfetta: un localino davvero grazioso in un’atmosfera intima fra tanti libri ed ottimo cibo.

Merenda/Tè da Ladurèe. Merenda/Tè da Ladurèe. Un’istituzione quella della Maison Ladurèe,. Noi abbiamo scelto quello di Rue Bonaparte, se volete andare in quello di Champs Elysées dovete assolutamente prenotare. Gli ambienti hanno un arredamento vintage molto caratteristico, se avete figlie sicuramente apprezzeranno questo momento dove possono fingersi delle principesse che prendono il thè 😀 Siamo entrati da Ladurèe consapevoli dei prezzi, quindi se non lo siete, meglio che vi informiate prima di rimanere di stucco al momento del conto 😀

Angelina. In alternativa al tè da Ladurèe c’è Angelina, dove potete gustare la cioccolata più buona di Parigi, ottima anche da passeggio con un bel pò di panna 🙂

La Crème de Paris. Dopo aver cenato in Rue du Faubourg a Montmartre non potete non passare da La Crème de Paris, con slogan Aux meilleures crepes de Paris per il dessert. Crepes alla nutella, con frutta o gelato, e per chi le ama fanno anche le gaufre, tutto fatto al momento. Il locale è davvero molto carino, c’è sempre un pò di fila ma solitamente scorrevole. Il locale fa anche pranzo e cena.

GIORNO 3
Una piacevole passeggiata tra Pigalle e Montmartre

Basilique du Sacré-Coeur. Una delle chiese più belle in uno dei quartieri più caratteristici Parigi ,Montmartre. Ai piedi del Sacro Cuore troviamo un’altra suggestiva giostra, per la gioia dei vostri bimbi. Per arrivare alla chiesa bisogna fare un pò di scalini, ma una volta arrivati su… WOWWW! Che spettacolo 😀

Les Mur des Je t’aime. Passeggiando per Montmartre siamo anche andati a vedere il muro dei Ti amo, un muro di 40 metri quadrati piastrellato sulla quale è inciso la frase “Ti amo” 311 volte in 250 lingue. Ci tenevo ad andare per scattare una foto di famiglia. 


Passeggiata a Montmartre. Dopo il muro avevano ancora una 40ina di minuti prima di tornare in hotel e prendere il taxi per l’aeroporto, così ne abbiamo approfittato per passeggiare per Montmartre andando verso Saint George, fermandoci per un caffè al famosissimo Café des 2 Moulins. Penso che Montmartre sia un quartiere davvero bellissimo, la domenica c’è anche un mercato fresco di pesce dovete potete gustarvi delle ottime ostriche, negozi super carini dove i vostri bimbi potranno scegliersi un cadeau da portarsi a casa.. Se potessimo andare a vivere a Parigi, sarebbe un quartiere da tenere in considerazione 🙂

Ringraziamo Volagratis per questi giorni parigini e per averci dato la possibilità di creare questa piccola guida che speriamo possa esservi super utile!

1 Comments

  • Thanks so much!!!
    ❤️❤️❤️❤️

    Reply

Write a comment